mercoledì 17 ottobre 2007

DIVISE FABBRICATE IN ROMANIA, E POLIZIA DIVENTA POLIZZIA!

Nella Repubblica delle banane, delle checche e delle veline il Ministero degli Interni pensa bene di affidare la commessa per le divise della Polizia alla Romania che, si sa, è piena di persone che fanno lavori che gli italiani non vogliono più fare, alla faccia dei migliaia di disoccupati e esuberi nel settore manifatturiero interno. Unico cruccio? Sulle divise al posto di "Polizia" c'è scritto un più cazzuto "Polizzia"! Mai perdere un'occasione per rendersi ridicoli, si sarà detto il Ministro Amato... o magari una semplice svista, in fondo può accadere quando l'unica principale preoccupazione è quella d'integrare più stranieri possibile nel già macilento tessuto etnico Italiaco.

[…] Il correttore di bozze è cortesemente pregato, per una volta, di non correggere. Sarebbe uno sforzo vano, una battaglia persa in partenza. Perché, per sistemare migliaia di giacconi in Goretex, appena arrivati da Bucarest e destinati alla nostra Polizia (quella vera, quella con una zeta sola) più che un correttore ci vorrebbero ettolitri di «bianchetto» e centinaia di omini volenterosi. Quindi. «Quindi adesso ce li teniamo, anzi li buttiamo così come sono arrivati», ammette, confida e denuncia Filippo Saltamartini segretario del Sap, il Sindacato autonomo di polizia. […] E nemmeno di scarpe, come vedremo tra poche righe. Perché i giacconi in Goretex appaltati, pensate un po' per risparmiare, in Romania, e arrivati con quell'eccellente svarione che diventa, per giunta, fosforescente nella nebbia e nella notte, certo non si possono infilare. Come non si possono infilare le scarpe, è storia altrettanto recente, che, sempre il ministero degli Interni, ha pensato bene di ordinare in Slovenia per aggraziare con un tocco sexy i piedi delle circa quindicimila poliziotte d'Italia. In questo caso i conti si possono già fare, anzi sono già stati fatti dal Sap: valore della commessa, oltre 600mila euro. Peccato che quando sono arrivate un paio di settimane fa al Veca, cioè al magazzino vestiario della Polizia[…] ci si è accorti che il 35 della Slovenia non corrisponde al 35 dell'Italia e della Cee. E così via per tutti gli altri numeri a scendere o a salire.

Il Giornale

4 commenti:

nuovopatriota ha detto...

In realtà vogliono solo obbligare le agenti a camminare a piedi nudi, per quanto riguarda le scarpe. Altrimenti dove lo mettiamo lo spirito di integrazione con le clandestine che arrivano qui?

+nuovopatriota+
[l'esule politico che mazzia!]

Max ha detto...

Uhah ah ah! A pensarci bene tutto può essere oramai...e pensare che hanno già così tanti problemi seri come regolarizzare i blog figurati se possono stare a vedere le divise della polizia eh...

Anonimo ha detto...

Perche non:)

Anonimo ha detto...

necessita di verificare:)